Strada Regionale 44 n.1 11025 Gressoney-Saint-Jean (AO) Italia walserkultur@libero.it 0125 356248

Le feste

Occasioni di festa:
-i Santi Patroni delle Parrocchie e delle cappelle dei villaggi;
-i Santi Protettori invocati contro mali di ogni genere, disastri naturali, e per ottenere pioggia, abbondanti raccolti, ecc.
-nascita e matrimonio
-feste natalizie, per l’anno nuovo, pasquali ecc.
-carnevale

A Gressoney-La-Trinité, si celebra la festa patronale il giorno della Santissima Trinità con una messa solenne ed una processione.
A Gressoney-Saint-Jean si festeggia San Giovanni, 
24 giugno. Il sacro ed il profano con messa e processione, offerta degli agnelli, benedizione dei bambini e fuochi, si uniscono in una atmosfera di partecipazione popolare molto sentita.

Il Carnevale a Gressoney:
-giovedì grasso, si rubava la pentola con il pranzo;
-venerdì nero, si sporcava con carbone e fuliggine chiunque si incontrasse;
-sabato bagnato, si bagnava con getti d’acqua o neve chiunque, con l’intento di lavare lo sporco del giorno precedente;
-la 1° domenica di quaresima gli anziani si travestivano per bere gratuitamente nelle osterie.

A Issime:
Il Patrono, San Giacomo, cade il 25 luglio. In quel periodo un gran numero di Issimesi era occupato all’alpeggio o all’estero. Si è scelto quindi un patrono invernale: San Sebastiano, 20 gennaio, celebrato con una messa solenne.
Falò, lauti pranzi, musica e balli, si succedevano dalla sera prima fino al giorno seguente.